PILLOLE FISCALI.png

Consulta l'archivio con tutti gli articoli

Seguici anche qui:

fb.png
yb.png
Lk.png
telegram.png

Bonus latte artificiale : come richiederlo

L’ incentivo Bonus Latte artificiale è rivolto alle neomamme che a causa di determinate patologie non possono allattare in modo naturale, quindi al seno.


L’importo previsto per il bonus latte artificiale ammonta a un massimo di 400 euro annui.


Le patologie devono essere certificate da uno specialista del SSN, da un pediatra se le condizioni si verificano durante la nascita o dallo specialista e /o medico di base se la patologia si verifica dopo il parto.

Le richieste verranno gestite su base regionale, e non nazionale e la cifra dipenderà dal numero di richieste


complessive che arriveranno alla regione.

Si può fare domanda fino al compimento dei 6 mesi del bambino.


Il decreto attuativo del Ministero dell’Economia è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e la norma è in vigore dal 19 ottobre 2021.

Il contributo è riconosciuto alle donne che oltre alla presenza di una patologia rientrano nel nucleo familiare con l’ISEE non superiore a 30.000 euro annui.


La patologia può essere permanente o temporanea.


-- le patologie permanenti sono:

  • sindrome di Sheehan;

  • alattogenesi ereditaria;

  • mastectomia bilaterale

--le patologie temporanee sono:

  • mastite tubercolare;

  • infezione da virus varicella zooster;

  • esecuzione di scintigrafia; assunzione di farmaci che controindicano in maniera assoluta l'allattamento;

  • assunzione di droghe (escluso il metadone);

Puoi richiedere l'ISEE rivolgendoti ad una delle nostre sedi CAF ANMIL in tutta ITALIA

#decreto #bonuslatteartificiale #bonusregionale #neomamme #bambino #bambina #patologia #esenzioneperpatologia #patologiapermanente #patologiatemporanea #servizionazionalesanitario #isee #ministerodelleconomia #cafanmil


©Riproduzione riservata