PILLOLE FISCALI.png

Consulta l'archivio con tutti gli articoli

Seguici anche qui:

fb.png
yb.png
Lk.png
telegram.png

Superbonus 2023: cosa cambia con il nuovo Decreto

Ridotto al 90% il Superbonus per le spese sostenute nel 2023 per l’efficientamento e la sicurezza sismica delle abitazioni: lo rende noto il comunicato diffuso dopo l’approvazione del Decreto Aiuti quater, lo scorso 10 novembre.

In attesa della bozza definitiva del provvedimento, si prevede che dal 1° gennaio 2023 chi prevede di iniziare lavori di risanamento degli edifici, la detrazione concessa con il nuovo Superbonus passi dal 110% al 90%.


Il Decreto concede però di poter continuare ad usufruire dello sconto fiscale del 110%, anche nel caso di condomìni che abbiano approvato i lavori con delibera assembleare antecedente al 25 novembre 2022 e che abbiano presentato comunicazione di inizio lavori asseverata o CILAS entro il 25 novembre 2022.


Il nuovo Governo Meloni, inoltre, ha deciso di offrire la possibilità di utilizzare il bonus del 90% anche alle famiglie che abitano in abitazioni unifamiliari, anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2023, a patto che si tratti di prima casa e di redditi medio bassi: questi ultimi saranno calcolati in base all’ISEE e anche in base al nucleo familiare (si parlerà di vincolo “quozienti familiari”).


Continua a seguire il CAF Anmil per rimanere aggiornato sulle novità in ambito fiscale!

#superbonus110 #nuovosuperbonus #novità #novitàfiscali #superbonus #governomeloni #decretoaiuti #superbonusfacciate #riqualificazione #edilizia #condominio #lavoridiristrutturazione #ristrutturazioneedile #efficientamentoenergetico #efficienzaenergetica #sostenibilitàambientale #cila #inizilavori #fiscale #assistenzafiscale #cafanmil


©Riproduzione riservata