top of page
PILLOLE FISCALI.png

Consulta l'archivio con tutti gli articoli

Seguici anche qui:

fb.png
yb.png
Lk.png
telegram.png

Congedo parentale: indennità all’80% per un mese in più

Con la Legge di Bilancio 2023 appena entrata in vigore, viene introdotta una novità importante per le donne in congedo parentale, un mese retribuito all’80% anzichè al 30%

dei 9 mesi spettanti.


La misura introdotta dalla nuova Legge di Bilancio 2023 prevede che le lavoratrici madri (e i padri) in congedo parentale facoltativo, possano usufruire dell’indennità all’80% dello stipendio per un solo mese dei 9 concessi, per poi passare al 30% nei restanti mesi.


Il congedo parentale è un periodo di astensione dal lavoro richiedibile dai lavoratori, madri o padri, per prendersi cura dei figli nei loro primi anni di vita. Tale periodo può durare fino a 9 mesi e viene indennizzato dall’INPS in una certa percentuale rispetto allo stipendio: all’80% per il primo mese e al 30% dal secondo in poi, come prevede la nuova Legge di Bilancio 2023.


I genitori lavoratori possono richiedere il congedo parentale facoltativo fino ai 12 anni del bambino e può esser fruito a ore o a giorni, non solo a mesi.


Segui il CAF Anmil per rimanere aggiornato sulle novità in materia fiscale!

©Riproduzione riservata

コメント


bottom of page