top of page
PILLOLE FISCALI.png

Consulta l'archivio con tutti gli articoli

Seguici anche qui:

fb.png
yb.png
Lk.png
telegram.png

Carta acquisti: confermata anche per il 2024

Si rinnova il programma Carta acquisti per il 2024, il contributo di 80 euro per il pagamento di spese alimentari, sanitarie e delle bollette di luce e gas.


carta acquisti 2024

I cittadini di età pari o superiore ai 65 anni ed i genitori di bambini fino ai 3 anni con la Carta acquisti potranno ricevere un contributo di 80 euro ogni due mesi per sostenere le spese alimentari, sanitarie e il pagamento delle bollette di luce e gas.


La richiesta della Carta acquisti è gratuita, basterà compilare i moduli presenti sui siti del Mef, dell’INPS e di POSTE ITALIANE o quelli disponibili in formato cartaceo presso gli Uffici postali, dove potranno anche essere consegnati. Chi ha già beneficiato della Carta acquisti negli anni scorsi e rientra ancora in possesso dei requisiti, non dovrà fare nuova domanda.


La Carta acquisti ha un valore di 40 euro mensili, caricati ogni due mesi con 80 euro sulla base degli stanziamenti disponibili di volta in volta.

In base al tasso di inflazione ISTAT, verranno adeguati gli importi di reddito e dell’indicatore ISEE definiti per l’accesso al contributo. Dal 1° gennaio 2024 dunque, il limite massimo del valore ISEE e dell’importo totale dei redditi percepiti validi ai fini dell’accesso al beneficio, è determinato come segue:


  • cittadini con meno di 3 anni: ISEE pari a 8.052,75 €

  • cittadini tra i 65 e i 70 anni: ISEE ed importo complessivo dei redditi percepiti entrambe fino a 8.052,75 €

  • cittadini con più di 70 anni: ISEE pari a 8.052,75 € e importo complessivo dei redditi percepiti fino a 10.737,00 €.

 

Se vuoi richiedere la Carta acquisti 2024, richiedi la tua DSU e l’ISEE 2024 presso una sede CAF ANMIL presente in tutta Italia.

La DSU può essere presentata in ogni periodo dell’anno; gli ISEE elaborati nel 2024 hanno validità fino a dicembre 2024 e fanno riferimento alla situazione economica familiare del 2022.



©Riproduzione riservata


Comments


bottom of page