top of page
PILLOLE FISCALI.png

Consulta l'archivio con tutti gli articoli

Seguici anche qui:

fb.png
yb.png
Lk.png
telegram.png

È nata la Carta acquisti per beni alimentari 2023

È nata “Dedicata a te”, la carta di acquisto per il 2023 di beni alimentari di prima necessità disponibile da metà luglio per i nuclei familiari economicamente più svantaggiati.


DEDICATA A TE la nuova carta acquisti per beni alimentari

Per contrastare gli effetti dell’inflazione, il Governo Meloni ha deciso di attivare una misura di sostegno economico a favore delle famiglie meno abbienti, per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità, ad esclusione di ogni tipologia di bevanda alcolica.


La misura consiste in un contributo una tantum del valore di 382,50 € erogato ai nuclei familiari attraverso una carta di pagamento elettronica (Postepay) presentando la quale sarà possibile ottenere anche uno sconto del 15% aggiuntivo, oltre alle promozioni già in vigore negli esercizi commerciali aderenti alla convenzione MASAF-GDO-Confesercenti.


Chi sono i beneficiari della carta “Dedicata a te”?

Per ottenere la carta acquisti “Dedicata a te non bisogna fare domanda: i cittadini appartenenti ai nuclei familiari composti da almeno tre persone, residenti nel territorio italiano, verranno inseriti nella lista dei beneficiari messa a disposizione dei Comuni da parte dell’Inps.

Ogni Comune italiano, infatti, avrà a disposizione un certo numero di carte calcolato in base alla popolazione residente e la differenza tra il reddito medio del comune e quello nazionale.


I Comuni selezioneranno i beneficiari della Carta acquisti tra i nuclei familiari, anche unipersonali, in effettivo stato di bisogno e sulla base dei requisiti indicati dallo Stato.


Quali requisiti occorrono per ottenere la carta “Dedicata a te”?

I cittadini italiani residenti in territorio italiano possono accedere al beneficio se sono in possesso dei requisiti indicati di seguito:

  • iscrizione all’Anagrafe comunale della Popolazione Residente, di tutti i componendi del nucleo familiare;

  • ISEE Ordinario fino a 15.000 euro annui;

  • non essere beneficiari di: Reddito di Cittadinanza, Reddito di inclusione o altra misura di inclusione sociale o sostegno alla povertà; NASPI – DIS – COLL; indennità di mobilità; fondi di solidarietà per l’integrazione del reddito; Cassa integrazione guadagni (CIG); disoccupazione agricola o altre forme di integrazione salariale o di sostegno erogate dallo Stato.

Si terrà inoltre conto della numerosità del nucleo familiare e della presenza di minori. Per questo motivo, avranno precedenza in graduatoria i nuclei familiari con indicatore ISEE più basso e:

  • prima tra tutti, quelli composti da almeno tre componenti, di cui almeno uno nato entro il 31 dicembre 2009

  • successivamente, quelli con almeno un componente nato entro il 31 dicembre 2005

  • infine, i nuclei di soli tre componenti (senza indicazione dell’anno di nascita di uno di questi).

Alla luce di quanto sopra, è importante verificare di essere in possesso di DSU e ISEE aggiornati.


Come verrà erogata la carta “Dedicata a te”?

Le carte prepagate, Postepay, verranno consegnate agli aventi diritto presso gli uffici postali abilitati al servizio. La comunicazione con cui si avviserà che la carta è disponibile e ritirabile in Poste, arriverà ai beneficiari da parte del Comune di riferimento.


Le carte acquisti 2023 saranno operative dal mese di luglio e sarà possibile attivarle entro il 15 settembre, dopodiché verrà disattivata.


Verifica di avere a disposizione la DSU e l’ISEE aggiornati per poter beneficiare della misura sociale: puoi recarti presso uno dei nostri CAF ANMIL in tutta Italia.





©Riproduzione riservata

Commentaires


bottom of page