PILLOLE FISCALI.png

Consulta l'archivio con tutti gli articoli

Seguici anche qui:

fb.png
yb.png
Lk.png
telegram.png

Detrazioni fiscali per spese scolastiche e universitarie

Nella dichiarazione dei redditi 2021 è possibile portare in detrazione al 19% le spese d’istruzione scolastica e universitaria sostenute nell’anno di imposta 2020.

Dall’asilo nido all’università, gli oneri sostenuti per l’istruzione sono meritevoli della detrazione IRPEF del 19% a condizione che siano stati pagati tramite i mezzi di pagamento tracciabili: versamento postale o bancario, carte di credito o di debito, carte prepagate, assegni bancari.


Sono tre le tipologie di spese scolastiche ammesse alla detrazione:

  • spese per l’iscrizione e la frequenza all’asilo nido, per un tetto massimo di 632 € annui per ciascun figlio; la detrazione è valida purché non si sia già usufruito del bonus nido;

  • spese per la frequenza scolastica, per le quali è fissato un limite di spesa di 800 € per ogni alunno/studente. Rientrano in queste spese, ad esempio, la tassa di iscrizione, la tassa di frequenza, le spese per la mensa scolastica, le spese per gite scolastiche e così via;

  • erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici, detraibili senza un tetto massimo di spesa.

Restano escluse dalla detrazione le spese sostenute per l’acquisto di materiale di cancelleria e di testi scolastici per le scuole primarie e secondarie.


Nel caso di genitori separati legalmente, chi tra loro abbia sostenuto le spese scolastiche per i figli, può beneficiare della detrazione fiscale; non occorre che i figli siano a carico fiscalmente, basta presentare apposita documentazione comprovante gli oneri sostenuti (salvo diversi accordi legali).


Detrazioni fiscali per spese universitarie e corsi post laurea

Nel caso di spese sostenute per i corsi di laurea, anch’esse detraibili al 19%, sono stati fissati limiti di spesa differenti in base al tipo di corso di laurea e all’area geografica in cui è situata l’Università. Le tabelle con tutti i limiti di spesa sono consultabili cliccando qui.


Sono ammesse alla detrazione le spese sostenute per:

  • corsi di istruzione universitaria presso università statali, non statali e telematiche

  • corsi di perfezionamento e/o specializzazione universitaria (anche fuori corso)

  • corsi tenuti presso università o istituti pubblici, privati, italiani o stranieri

  • tasse di iscrizione all’appello di laurea e rilascio della pergamena

  • iscrizione a test di ingresso (anche se non seguiti da iscrizione)

  • trasferimenti di ateneo, passaggi di corso

  • ricongiunzione di carriera

È possibile che gli oneri portati in detrazione si riferiscano a più anni (compresa l’iscrizione fuori corso).


Gli studenti universitari fuori sede (distanti almeno 100 Km dalla residenza), in corso e fuori corso, possono inoltre beneficiare della detrazione delle spese di affitto, nel limite di 2.633 € totali (pari a circa 500 € di rimborso) e sempre a condizione che siano state sostenute con mezzi di pagamento tracciabili.


Prendi appuntamento con una delle nostre Sedi CAF ANMIL in tutta Italia, per compilare il Modello 730/2021 e ottenere le detrazioni previste!

#spesescolastiche #speseuniversitarie #università #laurea #corsidilaurea #master #corsi #istruzione #genitoriseparati #nido #asilo #materna #scuolasecondaria #scuolaprimaria #detrazionifiscali #estero #tracciabilità #detrazioniirpef #dichiarazionedeiredditi #separazionelegale #spesedetraibili #modello730 #cafanmil


©Riproduzione riservata