top of page
PILLOLE FISCALI.png

Consulta l'archivio con tutti gli articoli

Seguici anche qui:

fb.png
yb.png
Lk.png
telegram.png

Bonus trasporti: al via le domande per il 2023

Dal 17 aprile è possibile richiedere nuovamente sulla piattaforma del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il bonus trasporti 2023.


Istituito per contrastare l’aumento del costo carburante e sostenere la mobilità di studenti, lavoratori e pensionati, il bonus trasporti è richiedibile fino al 31 dicembre 2023 (salvo esaurimento fondi), attraverso la piattaforma bonustrasporti.lavoro.gov.it messa a disposizione dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.


Il contributo di massimo 60 euro è dedicato a persone fisiche con un reddito complessivo di 20.000 euro nel 2022, per l’acquisto di abbonamenti ai mezzi pubblici ed è cumulabile con altre agevolazioni tariffarie (pensionati, disabili, ecc).


Si può fare richiesta a titolo personale o per conto di un minorenne fiscalmente a carico oppure anche per conto di un disabile maggiorenne (a carico o meno), basta esser muniti di SPID o CIE e del codice fiscale del beneficiario per accedere al portale. Nel caso di figli a carico maggiorenni, questi dovranno provvedere alla richiesta accedendo in autonomia con il proprio SPID o CIE.


Il bonus si configura in un QR code/codice da presentare presso la biglietteria oppure on-line sul sito del gestore e deve essere utilizzato entro il mese solare di emissione per l'acquisto dell’abbonamento mensile/annuale, la cui validità può anche iniziare in un periodo successivo.

Prima di procedere con la richiesta è consigliato verificare che il gestore dei trasporti per il quale si intenda acquistare l’abbonamento sia presente nella lista di quelli aderenti, reperibile nel portale dedicato.


Il contributo può essere utilizzabile anche per l’acquisto di più abbonamenti, ma la domanda va fatta di mese in mese e sempre tenendo in considerazione il vincolo della disponibilità dei fondi stanziati e il limite massimo di 60 euro a richiesta.

Laddove non si conosca l’entità dell’importo dell’abbonamento che si sta acquistando, il bonus può esser richiesto inserendo il valore massimo di 60 euro: sarà il gestore che riscatterà solo la parte corrispondente al valore dell’abbonamento.


Per maggiori informazioni visita il sito del Bonus trasporti e effettua la richiesta.




©Riproduzione riservata

Comments


bottom of page