Scadenze Fiscali 2020 

Consulta il calendario completo delle Scadenze Fiscali cliccando QUI  (Funzione presto disponibile)

ENTRO IL 31 MARZO – Il Contribuente riceve dal sostituto d’imposta la Certificazione Unica dei redditi percepiti e delle ritenute subite.


A PARTIRE DAL 15 APRILE – Può, tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, accedere alla dichiarazione precompilata.


ENTRO IL 29 GIUGNO – Riceve dal Caf o professionista abilitato copia della dichiarazione Mod. 730 e il prospetto di liquidazione Mod. 730-3, per le dichiarazioni presentate entro il 22 giugno.


ENTRO IL 7 LUGLIO – Presenta al proprio sostituto d’imposta, Caf o professionista abilitato, la dichiarazione Mod. 730 e la busta contenente il Mod. 730-1 per la scelta della destinazione dell’otto, cinque e due per mille dell’Irpef. Riceve dal sostituto d’imposta copia della dichiarazione Mod. 730 e il prospetto di liquidazione Mod. 730-3. Riceve dal Caf o professionista abilitato copia della  dichiarazione Mod. 730  e il prospetto di liquidazione Mod. 730-3 per le dichiarazioni presentate dal 23 al 30 giugno.


ENTRO IL 23 LUGLIO – Presenta telematicamente all’Agenzia delle Entrate la dichiarazione Mod. 730 e il Mod. 730-1 per la scelta della destinazione dell’otto, cinque e due per mille dell’Irpef. Nei giorni successivi alla presentazione del Mod. 730 riceve ricevuta telematica dell’avvenuta presentazione. Riceve dal Caf o professionista abilitato copia della dichiarazione Mod. 730 e il prospetto di liquidazione Mod. 730-3 per le dichiarazioni presentate dal 1° al 23 luglio.


A PARTIRE DAL MESE DI LUGLIO – (Per i pensionati a partire dal mese di agosto o di settembre) Riceve la retribuzione con i rimborsi o con le trattenute delle somme dovute. In caso di rateizzazione dei versamenti di saldo e degli eventuali acconti è trattenuta la prima rata. Le ulteriori rate, maggiorate dell’interesse dello 0,33 per cento mensile, saranno trattenute dalle retribuzioni nei    mesi successivi. Se la retribuzione è insufficiente per il pagamento delle imposte (ovvero degli importi rateizzati) la parte residua, maggiorata dell’interesse nella misura dello 0,4 per cento mensile, sarà trattenuta dalle retribuzioni dei mesi successivi.


ENTRO IL 30 SETTEMBRE – Comunica al sostituto d’imposta di non voler effettuare il secondo o unico acconto dell’Irpef o di volerlo effettuare in misura inferiore rispetto a quello indicato nel Mod. 730-3.


ENTRO IL 25 OTTOBRE – Può presentare al CAF o al professionista abilitato la dichiarazione 730 integrativa.


NOVEMBRE – Riceve la retribuzione con le trattenute delle somme dovute a titolo di acconto per l’Irpef. Se la retribuzione è insufficiente per il pagamento delle imposte, la parte residua, maggiorata dell’interesse nella misura dello 0,4 per cento mensile, sarà trattenuta dalla retribuzione del mese di dicembre


ENTRO IL 10 NOVEMBRE – Riceve dal Caf o dal professionista abilitato copia della dichiarazione Mod. 730 integrativo e il prospetto di liquidazione Mod. 730-3 integrativo.

Scadenze Fiscali
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: