top of page
PILLOLE FISCALI.png

Consulta l'archivio con tutti gli articoli

Seguici anche qui:

fb.png
yb.png
Lk.png
telegram.png

Università non statali: le spese sono detraibili

Tasse e contributi di iscrizione per la frequenza presso Università non statali sono tutti detraibili dall'imposta lorda sui redditi del 2023.


una mano tiene il tocco dell'universitario laureato

La detrazione fiscale del 19% prevista per le spese sostenute per la frequenza ai corsi di laurea magistrale e magistrale a ciclo unico è concessa per ogni area disciplinare e zona geografica dell'Ateneo.


Gli importi massimi detraibili sono stabiliti e aggiornati ogni anno, entro il 31 dicembre, e sono ripartiti per zona geografica e tipo di corso di studio:

Corso di studi

(area disciplinare)

Zona geografica NORD

Zona geografica CENTRO

Zona geografica SUD e ISOLE

Medicina

3.900 €

3.100 €

2.900 €

Sanitaria

3.900 €

2.900 €

2.700 €

Scientifico - Tecnologico

3.700 €

2.900 €

2.600 €

Umanistico - Sociale

3.200 €

2.800 €

2.500 €

Anche per coloro che frequentano corsi di dottorato, di specializzazione, master universitari di primo e secondo livello è possibile detrarre le spese sostenute, al 19%, secondo gli importi indicati di seguito (cui va sommato anche il costo della tassa regionale per il diritto allo studio) e a prescindere dall'area disciplinare del corso di studio:


  • NORD: 3.900 €

  • CENTRO: 3.100 €

  • SUD: 2.900 €


Per maggiori informazioni, rivolgiti ai nostri consulenti fiscali esperi presso una delle Sedi CAF ANMIL presenti in tutta Italia.





©Riproduzione riservata

Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page