top of page
PILLOLE FISCALI.png

Consulta l'archivio con tutti gli articoli

Seguici anche qui:

fb.png
yb.png
Lk.png
telegram.png

Modello RLI 2023 per le locazioni di immobili

Quando si affitta un immobile, è necessario provvedere anche alla registrazione del contratto di locazione presso l’Agenzia delle Entrate attraverso il Modello RLI (Registrazioni Locazioni Immobili).


Due giovani si abbracciano in una casa nuova con scatoloni

Il Modello RLI viene messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, al contribuente che affitta un immobile per uso commerciale o abitativo.


Il modello permette di effettuare qualsiasi operazione inerente i contratti di locazione: registrazione, variazione, disdetta o proroga.

Inoltre, attraverso questo strumento è possibile richiedere l’opzione e la revoca della cedolare secca, oltre che comunicare i dati catastali dell’immobile oggetto di locazione.


La registrazione del contratto di affitto può essere fatta sia di persona, presso gli sportelli dell’Agenzia delle Entrate, sia in via telematica da chi sottoscrive il contratto o da un intermediario abilitato come il CAF ANMIL. Il servizio telematico restituirà immediatamente un messaggio di conferma dell’avvenuta trasmissione del file e la conferma dell’avvenuta registrazione del contratto di locazione.


Ogni variazione importante relativa al contratto di locazione va registrata con il Modello RLI, il modello ufficiale dell’Agenzia delle Entrate. Di seguito, vi forniamo un elenco delle casistiche di utilizzo del Modello RLI 2023:

  • registrazione del contratto di locazione (uso abitativo, commerciale, ecc);

  • scelta dell’opzione di tassazione con cedolare secca (ove vi siano i requisiti);

  • richiesta di variazione dell’importo mensile del canone di locazione, tramite rinegoziazione del contratto;

  • comunicazione/variazione di eventuali dati catastali degli immobili;

  • comunicazione dei contratti di locazione e subentri successivi;

  • comunicazione della risoluzione anticipata del contratto di locazione;

  • comunicazione di eventuale proroga dei contratti d’affitto, cessioni o subentri;

  • comunicazione di eventuali avvenimenti eccezionali o richiesta di particolari esenzioni fiscali.


Solo nei casi di “locazione breve”, cioè di locazione di un immobile ad uso abitativo per un periodo non superiore a 30 giorni, non è obbligatorio registrare il contratto e quindi trasmettere il Modello RLI.





©Riproduzione riservata

Comments


bottom of page