PILLOLE FISCALI.png

Consulta l'archivio con tutti gli articoli

Seguici anche qui:

fb.png
yb.png
Lk.png
telegram.png

Indennità Covid-19: come indicarle nel quadro LM del modello Redditi 2021

Gli importi dei contributi a fondo perduto percepiti nel 2020 a seguito dell'emergenza Covid-19 dai soggetti in possesso di partita iva (con regime dei minimi o forfettari) non concorrono alla formazione del reddito del contribuente, ma vanno indicati nel quadro LM del modello Redditi PF 2021.

Il quadro LM del modello Redditi raccoglie la dichiarazione dei redditi percepiti dalle persone fisiche (esercenti attività di impresa o di lavoro autonomo) che aderiscono al regime dei minimi (ex art. 27, commi 1 e 2 del DL 98/2011) oppure al regime forfettario (ex art.1, commi da 54 a 59 della L. 190/2014).



Il quadro LM è diviso in 4 sezioni:

  • Una sezione dedicata ai contribuenti minimi

  • Due sezioni dedicate ai contribuenti forfettari

  • Una sezione dedicata alla determinazione dell’imposta dovuta, comune ai due regimi.

Tra le novità del quadro LM del modello Redditi PF 2021 e relativo all’anno fiscale 2020, ci sono le righe dedicate ai contributi, le indennità e i crediti di imposta percepiti dal contribuente a seguito dell’emergenza pandemica da Coronavirus.


Grazie all’art.10-bis del DL 137/2020, le indennità percepite durante il contesto della pandemia (in qualsiasi forma) non concorrono alla formazione del reddito del contribuente, ma vanno comunque dichiarate in modo analitico nel modello Redditi PF 2021.


Istruzioni per la compilazione del quadro LM nel modello Redditi 2021

I contributi a fondo perduto percepiti dai soggetti aderenti al regime dei minimi vanno indicati nelle colonne 1 e 2 del rigo LM2 “totale componenti positivi”. Queste sono colonne inserite esclusivamente a scopo informativo poiché, appunto, l’ammontare di tali somme non vanno ricomprese nel totale indicato in colonna 3.


Analogamente, per i contribuenti in regime forfettario è stato previsto il rigo LM33 suddiviso in due colonne:

  • colonna 1 “contributi a fondo perduto”, dove va indicato l’importo totale dei contributi a fondo perduto (che non va ricompreso nella colonna 2) percepiti in base alle seguenti norme:

  1. art. 25 DL 34/2020

  2. art.1 DL 137/2020

  3. art. 2 DL 149/2020

  4. art. 2 DL 172/2020

  • colonna 2 “contributi e indennità art. 10-bis DL 137/2020”, dove va indicato l’importo totale dei contributi percepiti (in qualsiasi forma), diversi da quelli indicati in colonna 1, indipendentemente dalle modalità di fruizione e contabilizzazione ed erogati in via eccezionale durante la pandemia e dopo la dichiarazione dello stato di emergenza.


Ricordiamo che gli aiuti riportati nelle colonne 1 e 2 ed erogati a seguito dell’emergenza sanitaria sono da considerarsi a tutti gli effetti aiuti di Stato e vanno obbligatoriamente indicati anche nel quadro RS dello stesso modello Redditi PF 2021.


Per qualsiasi informazione o supporto nella compilazione del tuo modello Redditi 2021 rivolgi ad una delle nostre Sedi CAF ANMIL in tutta Italia!

#partitaiva #regimedeiminimi #refimeforfettario #tasse #indennitàcovid #covid19 #coronavirus #contributicovid #modelloredditi #modellounico #assistenzafiscale #lavoratoriautonomi #emergenzacoronavirus #aiutidistato #reddito #tasse #cafanmil


©Riproduzione riservata