PILLOLE FISCALI.png

Consulta l'archivio con tutti gli articoli

Seguici anche qui:

fb.png
yb.png
Lk.png
telegram.png

CED - Carta Europea della disabilità

Nella Legge di Bilancio molti articoli riguardano l’istituzione di servizi e prestazioni a sostegno dei disabili e delle loro famiglie. Dal 22 febbraio 2022 è possibile richiedere la Disability Card, ovvero la Carta Europea della Disabilità ,che consente alle persone con disabilità di accedere ad una serie di servizi gratuiti o a costo ridotto in materia di trasporti, cultura e tempo libero sul territorio nazionale e in Europa.


L’obiettivo della carta digitale è quello di permettere alle persone con invalidità riconosciute, di accedere a servizi e agevolazioni loro riservate, in Italia e nei paesi dell’Unione Europea aderenti.

La Disability Card - Carta Europea della Disabilità -CED è una carta che permette di attestare l’invalidità di una persona e andrà a sostituire tutti i certificati e/o verbali cartacei. Le persone con disabilità, per dimostrare la propria condizione di invalidità, dovranno esibire la Carta dotata di QR Code all’ente erogatore di benefici, quali agevolazioni per i trasporti o tariffe agevolate, insieme al codice fiscale e a un documento di identità.

Questo progetto nasce grazie alla collaborazione con la Federazione italiana per il superamento dell’handicap (Fish) e della Federazione tra le associazioni di persone con disabilità (Fand) e vuole rispondere alle esigenze del futuro.

Si potrà effettuare la richiesta direttamente sul sito dell’INPS con una procedura semplice in una sezione dedicata effettuando l’accesso con lo SPID di livello 2 o la carta d’identità elettronica (CIE) o la carta nazionale dei Servizi (CNS).

Occorrerà una fotografia a colori in formato tessera, l’indirizzo per il recapito della carta e una dichiarazione di essere in possesso di verbali che attestino lo stato di invalidità.

Per maggiori dettagli puoi chiamare il Numero Verde Anmil 800180943


A chi spetta la Disability Card

La Disability Card è rilasciata dall’INPS a tutti i soggetti in condizione di disabilità, media, grave e di non autosufficienza. Nello specifico, possono richiedere gratuitamente la Disability Card:

  • invalidi civili maggiorenni con invalidità certificata maggiore del 67%;

  • gli invalidi civili minorenni;

  • cittadini con indennità di accompagnamento;

  • i cittadini con certificazione ai sensi della Legge 104 del 1992,articolo 3 comma 3;

  • ciechi civili;

  • sordi civili;

  • gli invalidi e inabili ai sensi della Legge 222 del 1984;

  • invalidi sul lavoro con invalidità certificata maggiore del 35%;

  • gli invalidi sul lavoro o con diritto all’assegno per l’assistenza personale e continuativa o con menomazioni dell’integrità psicofisica;

  • inabili alle mansioni (ai sensi della Legge 379 del 1955, del DPR 92 del 1973 e del DPR 171 del 2011) e inabili (ai sensi della Legge 274 del 1991, articolo 13 e Legge 335/1995, articolo 2);

  • cittadini titolari di Trattamenti di privilegio ordinari e di guerra.

Nel caso di minori con disabilità (appartenenti alle categorie di cui all’allegato 3 DPCM 2013, n. 159), la domanda deve essere presentata dal soggetto che esercita la responsabilità genitoriale, da chi esercita la funzione di tutore o dall’amministratore di sostegno, utilizzando la delega dell’identità digitale in uso oppure le credenziali di identità digitale del minore. Nel caso di minori in affidamento familiare la richiesta può essere presentata dagli affidatari


La Disability Card vale 10 anni, al termine dei quali può essere richiesto il rinnovo, previa verifica dei requisiti.

Resta connesso con il CAF ANMIL per rimanere aggiornato sulle ultime news fiscali

#leggedibilancio #disabilità #card #CED #cartaeuropeadelladisabilità #invalidi #invalidità #associazionefish #federazionefand #INPS #legge104 #disabilitycard #invalidicivili #invalidisullavoro #sordi #ciechi #cittadiniinabili #leggebilancio2022 #cartadigitale #SPID #identitadigitale #CIE #cartaidentitaelettronica #CNS #cartanazionaledeiservizi #cafanmil


©Riproduzione riservata