730/2020 “SENZA SOSTITUTO” per tutti!

Il nuovo Decreto Rilancio all’art.159 amplia, solo per l’anno d’imposta 2019, la platea dei contribuenti che quest’anno potranno presentare il modello 730 “SENZA SOSTITUTO” chiedendo il rimborso direttamente all’Agenzia delle Entrate.

I soggetti interessati dalla novità sono tutti i contribuenti titolari di redditi da lavoro dipendente e assimilati.

Ora anche i lavoratori dipendenti potranno presentare il modello 730/2020 così detto “senza sostituto” anche in caso di presenza di un sostituto d’imposta tenuto ad effettuare le operazioni di conguaglio, questo infatti permetterà di evitare che il datore di lavoro si trovi nell’impossibilità di effettuare i conguagli Irpef dei propri dipendenti.

Si tenga conto che per tale tipologia di 730, l’Agenzia delle Entrate provvede ad eseguire il conguaglio (in caso di importo a credito), solitamente entro il mese di dicembre del medesimo anno di presentazione.

Il rimborso subirà un notevole ritardo rispetto a quello che sarebbe potuto avvenire con il sostituto d’imposta, cioè tra luglio e agosto.

Nel caso in cui il 730 presenti invece un risultato a debito, il contribuente provvederà al relativo pagamento direttamente o avvalendosi del Caf tramite presentazione del modello F24.

730/2020 “SENZA SOSTITUTO” per tutti!
Condividi:
Torna su