Modello 730

Sei un dipendente o un pensionato e devi compilare il Modello per la dichiarazione dei redditi? Ci pensa il CAF ANMIL!

Cos’è il 730 e a chi è rivolto?

Il 730 è il modello per la dichiarazione dei redditi dedicato ai lavoratori dipendenti e pensionati che, nell’anno precedente, hanno percepito:

  • redditi da lavoro dipendente;

  • redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (es. contratti di lavoro a progetto);

  • redditi dei terreni e dei fabbricati;

  • redditi di capitale;

  • redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita iva (es. prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente);

  • redditi diversi (es. redditi di terreni e fabbricati situati all’estero);

  • alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata (indicati nella sezione II del quadro D)

A chi posso rivolgermi per presentare il 730?

Si può presentare il modello 730 attraverso:

  • il datore di lavoro e l’ente pensionistico;

  • presso una delle nostre Sedi CAF ANMIL dislocate in tutta Italia;

  • un professionista abilitato;

  • in modo autonomo, utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Chi si occupa dei conguagli?

A seconda che si possieda o meno un sostituto di imposta al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi, ad effettuare il rimborso o la trattenuta IRPEF al contribuente saranno:

  • il datore di lavoro o l’ente pensionistico, direttamente in busta paga (dal mese di luglio) o nella rata di pensione (da agosto/settembre);

  • il contribuente non in possesso di sostituto di imposta, che in casi di debito, dovrà provvedere in modo autonomo a versare le imposte tramite modello F24 oppure, nei casi di credito, riceverà il rimborso direttamente dall’Agenzia delle Entrate.

Quali sono i tempi per la presentazione del Modello 730? 

Tutti i soggetti, con o senza sostituto di imposta, possono presentare il modello 730 a partire dal mese di aprile fino al 30 settembre.

Che vantaggio ho a compilare il Modello 730?

  • il contribuente non deve eseguire alcun calcolo;

  • il rimborso o le eventuali trattenute avvengono direttamente in busta paga o sulla rata di pensione;

  • il modello 730 è l’unica dichiarazione che può essere presentata anche in forma congiunta;

  • grazie all’introduzione della dichiarazione precompilata, il contribuente può delegare il CAF ad accedere ai propri dati messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate diminuendo il rischio di errori e/o omissioni.

Per quanto tempo devo conservare la documentazione usata per compilare il Modello 730?

Tutta la documentazione va conservata dal contribuente fino al 31 dicembre del 5° anno successivo alla presentazione, termine entro cui l’Agenzia delle Entrate ha facoltà di richiederla. Se non si è in grado di presentare documentazione in merito a deduzioni, detrazioni, ritenute, crediti di imposta indicati o versamenti, si incorre in una sanzione amministrativa.