CONTRATTI DI LOCAZIONE

Tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili devono essere obbligatoriamente registrati dall’affittuario/conduttore o dal proprietario/locatore qualunque sia l’ammontare del canone pattuito.

La registrazione dei contratti di locazione deve essere effettuata entro 30 giorni dalla data di decorrenza/inizio dello stesso.

Locazioni
  Contratto di Locazione

Per registrare un contratto di locazione è necessario:

  • redigere il contratto di locazione;
  • compilare e trasmettere il Modello RLI;
  • pagare le relative imposte ove previsto.

I contratti di locazione possono essere ordinari (4+4), concordati (3+2) o transitori (minimo 30 giorni massimo 18 mesi).

La tassazione dei contratti di locazione può avvenire in due modi:

  • ordinaria (prevede il cumulo del reddito derivante dalla locazione con gli altri redditi e l’assoggettamento alla tassazione a scaglioni dopo le deduzioni e/o detrazioni);
  • cedolare secca (è un regime fiscale facoltativo e consiste nel pagamento di un’imposta sostitutiva dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali. Al momento esistono due aliquote che si applicano sul canone annuo, una al 21% e uno al 10%).

La documentazione da esibire al CAF, affinché possa procedere con la registrazione del contratto di locazione, è la seguente:

  • documento di identità e codice fiscale delle prati;
  • contratto di locazione sottoscritto;
  • P.E. (Attestato di Prestazione Energetica);
  • codice IBAN da indicare per il pagamento delle imposte qualora dovute.
Contratti di locazione
Condividi:
Torna su