La pubblicazione dei modelli dichiarativi “Redditi” e 730-2018 ha messo in chiaro le indicazioni da seguire ai fini del corretto inserimento in dichiarazione dei diversi oneri detraibili e deducibili sostenuti dai contribuenti nel periodo di imposta 2017; una delle principali voci di spesa è sicuramente quella sanitaria, sostenuta direttamente dal contribuente per proprie necessità o per quelle dei familiari a carico e non; spese dunque da inserire o precaricate  (per le spese collegate all’obbligo di invio al S.T.S da parte di specifici professionisti sanitari) nella dichiarazione dei redditi ai fini dell’ottenimento di specifici benefici fiscali. Siamo nell’ambito delle detrazioni del 19% senza alcun limite di spesa considerando una franchigia di 129,11 euro.

Le spese mediche generiche (Art. 15, comma 1, lettera c del T.U.I.R.), da indicare nel quadro E del modello 730/2017 o nel quadro RP del modello Redditi, sono quelle inerenti le prestazioni rese da un medico “generico”, oppure quelle rese da un medico specialista in branca diversa da quella correlata alla prestazione.

Le spese sono detraibili per la parte che eccede la franchigia di euro 129,11. Non è previsto un limite massimo di detraibilità.

Rientrano tra tali spese anche quelle sostenute per il rilascio di certificati medici per usi sportivi (sana e robusta costituzione), per la patente, ecc.

La detrazione delle spese di cui all’elenco precedente spetta (Circolare A.D.E. n°7/2017) nel rispetto di determinate condizioni.

Le spese per prestazioni specialistiche si riferiscono alle prestazioni rese da un medico specialista nella particolare branca cui attiene la specializzazione (Circolare 23.04.1981 n. 14). Per il riconoscimento della detrazione la natura “sanitaria”, la figura professionale che ha reso la prestazione e la descrizione della prestazione sanitaria stessa deve risultare dalla descrizione riportata in fattura o nella ricevuta.

Sono, inoltre, da ascrivere alla categoria delle spese specialistiche quelle sostenute per la redazione di una perizia medico-legale (Circolare A.D.E.12.05.2000 n. 95, risposta 1.1.4), oltre che, naturalmente, le eventuali spese mediche ad essa finalizzate, quali le spese sostenute per visite mediche, analisi, indagini radioscopiche, ecc..

 

LE SPESE MEDICHE NEL MODELLO 730 2018

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Fai click qui per visualizzare l'elenco dei cookie ed esprimere le tue preferenze.