MODELLO 730

Cosa è il 730 e a chi è rivolto

Il 730 è il modello per la presentazione della dichiarazione dei redditi, può essere utilizzato da coloro che hanno percepito nell’anno precedente:

  • redditi da lavoro dipendente, gli assimilati a quelli da lavoro dipendente;
  • redditi di terreni e fabbricati;
  • i redditi di capitale;
  • redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita iva;
  • Redditi assoggettabili a tassazione separata.

A chi posso rivolgermi per la presentazione

Il modello 730 può essere presentato avvalendosi di diversi canali:

  • Datore di lavoro o ente pensionistico;
  • Caf (Anmil);
  • Professionista abilitato;
  • Autonomamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Chi si occupa dei conguagli

Dal 2015  possono utilizzare il 730 anche coloro che non possiedono un sostituto di imposta al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi, in questo caso il contribuente dovrà provvedere autonomamente a versare le imposte tramite F24 (in caso di debito), diversamente in caso di credito riceverà il rimborso direttamente dall’Agenzia delle Entrate.

Per tutti coloro che possiedono un sostituto di imposta i conguagli vengono effettuati direttamente dal datore di lavoro, sia se si tratta di credito che di debito.

Il 730 può essere presentato entro il:

23 luglio per coloro che si rivolgono ad un Caf, ad un professionista abilitato o per coloro che utilizzano il canale telematico dell’Agenzia delle Entrate (avvalendosi del modello 730 precompilato).

7 luglio per coloro che si rivolgono al proprio sostituto di imposta.

Vantaggi:

il contribuente non deve eseguire alcun calcolo;

il rimborso o le eventuali trattenute avvengono direttamente in busta paga o sulla rata di pensione, a partire dal mese di luglio per i lavoratori dipendenti o dal mese di agosto/settembre per i pensionati. 

Il modello 730 è l’unica dichiarazione che può essere presentata anche in forma congiunta.

Dal 2015, con l’introduzione della dichiarazione precompilata, il contribuente può delegare il Caf ad accedere ai propri dati messi a disposizione dall’agenzia delle entrate diminuendo il rischio di errori e/o omissioni.

MODELLO 730
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: